Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

È nato prima l’uovo o la gallina?

Tecnica: acrilico e matite su cartoncino

L’illustrazione si riferisce al detto popolare “é nato prima l’uovo o la gallina?”, che ho interpretato come l’eterna domanda senza risposta, legata alla ricerca dell’origine dell’uomo e della sua esistenza.

Elisabetta Zanetti
Elisabetta Zanetti
Articoli: 1

23 commenti

  1. Fichissimo! ha quel tocco in più! alcuni la chiamano la “botta”, altri “genialità”, altri ancora “quel non so che”.. Bè, io non so quale sia il termine corretto ma l’utilizzo della provenienza dell’uovo, l’ancora marinaretta, e la super gallina messi insieme con tale eleganza prendono una sfumatura surreale che m’affascina parecchissimo!
    Brava Pulzella!
    già già

  2. Brava Elisabetta! avevo già visto alcune tue illustrazioni-locandine per la compagnia di teatro, ma questa le batte tutte!

    a quando un tuo catalogo?

  3. la contrapposizione della staticità dell’uovo con la perdita di equilibrio della gallina si incontrano nella simbologia dell’àncora: si simbolo di fermezza, ma non ancòra salda al suolo (quest’ultimo è lungi dall’essere). Espressione vincente del dubbio dei natali.

  4. Geniale! La gallina é meravigliosa tutta scosciata che sembra si muova tutta scomposta sotto il suo piumaggio! Posso avere una copia di questa illustrazione autografata???

    Continua così che te si un zenio!

  5. E’ bellissimo come sia riuscita a dare all’uovo un senso di pesantezza che trasmette rassegnazione verso le catene del destino. Come se l’uovo, ancora innocente, già intuisse la difficoltà della vita.
    E che dire della gallina..sembra danzare felice ignorando la sua fine!
    O ha solo deciso di sfruttare al meglio il tempo che le rimane??
    Audace!

  6. mi son fatta un giretto tra le varie illustrazioni e questa mi ha colpito più di altre.
    forse era meglio usare l’olio che l’acrilico.
    si vede che hai una mano abituata a dipingere. magari invece hai avuto solo poco tempo.
    per quanto possa valere ti faccio i miei complimenti.

  7. Non c’è che dire è davvero il più bello!
    Trovo che tutto sia geniale in quest’opera: la tecnica, l’interpretazione del proverbio,la scelta dei colori…tutto! Dal primo istante mi ha lasciato a bocca aperta! Complimenti sei stata bravissima!!!

  8. ma che beeeeeeeellllllllllo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! bellissimo l’uovo nel bacino umano per caso sta a significare la vita? La gallina è nata prima ne sono sicuro! il tuo disegno fa molto riflettere! voglio un tuo autografo con la gallina!
    Lory

  9. ehi lorenzo!!! che dici? sei pazzo????? è nato prima l’uovo sennò la gallina da dove esce!!!! Aspetta, ma chi ha fatto l’uovo? un rinoceroceronte?

    urca, mi sono perso. quindi. un rinoceronte, no, insomma, la gallina, no, la gallinoceronte, suona bene, sì, la gallinoceronte ha fatto l’uovo poi si è estinta ed è rimasta solo la gallina.

    ma gallina non è cortese… diamole un nome… (si accettano proposte)

    ordunque, la gallinoceronte estinta ha fatto un uovo che non è un uovo perchè se fosse un uovo sarebbe di gallina che non è perchè è ceronte.

    ovviamente.

  10. ciao gio ho una domanda per te dato che siamo entrati nel discorso di animali estinti ora mai!
    sai dirmi che animale è L’ELIPPOCALIMOTTERO?di socuro non è una gallina bella come questa ma eé un bel animale……………………………………………………………………………

  11. mi cogli su un punto a me molto caro!
    ELIPPOCALIMOTTERO
    oh che gioia sentir qualcuno che ne conosce ancora il nome già.
    ecco, praticamente, se guardiamo bene questa gallina dell’illustrazione in un qual modo le assolmiglia:
    nella slanciata andatura, nella tensione alare, nella posizione del busto, il passo sapiente, nell’occhio perso nel vuoto..
    è come se stesse osservando una cascata in autunno mentre una foglia accarezza l’acqua increspata da un pesce rosso.
    ecco, questa era la caratteristica principale del ELIPPOCALIMOTTERO, che si è estinto, ahi lui, guardando cascate e pesci rossi.

    mi piace parecchio questo intromettersi della gallina o gallinoceronte nel discorso dell’ELIPPOCALIMOTTERO, che come il nome stesso esplicitamente sottolinea si tratta di un animale scrutatore.

    brava all’artista che ne ha ripreso il concetto.

    ovviamente.

  12. bellissimo!!!chissà se mai questo dubbio esistenziale si risolverà??
    ho trovato geniale il codice di identità dell’uovo..

    come sempre bravissima Betta

  13. Tra le tante illustrazioni ispirate a detti a me ignoti e a concetti enucleati dall’uomo della strada, questa sembra essere, dopo le duecento “cielo a pecorelle, acqua a catinelle”, la più semplice e geniale che abbia qui osservato. Colta e raffinata, efficace e consapevole, anche un po’ animalista. Un contro-commento a Silvia: la gallina è giuliva perché sa che i vegetariani sono in aumento!
    La tecnica e la creatività sono indubbiamente d’alto livello. Complimenti!

  14. Una interpretazione molto efficace, già al primo sguardo, uno stimolo alla riflessione sullo sfruttamento degli animali, sull’origine della vita e sulla complessa possibilità di comprenderne appieno senso e modalità.

  15. colpo di fulmine….ci devo riflettere…soprattutto sull’ancora, sembra una bella chiave di lettura.
    complimenti

  16. mi facevo un giro tra le illustrazioni. districandomi tra banale e già visto. tra bruttino e fatto male.
    finalmente un’opera esterna a questi campi.

  17. Già folgorata dalla locandina di uno spettacolo teatrale visto a Padova, ritrovo quest’artista geniale che come sempre colpisce, diverte e non delude..
    brava Betta!

    Cinzia

  18. Bellissimo…. Troppo brava… mi chiedo sempre come fai? Ma già so la risposta…. ami ciò che fai… e si vede…
    PS: risposta da bravo ing: gli uccelli derivano dai rettili che già le uova le facevano. Per cui ho la risposta: prima un bel uovo di Tirannosauro, da cui improvvisamente (in barba a Darwin) nace la prima gallina!!! Una specie di storia del brutto anatroccolo….

  19. è quasi musica tutta la composizione…e ti spinge a riflettere sul titolo….già bella domanda, forse seguendo la gallina “in fuga” (da brava alice col coniglio) troverò la soluzione
    complimenti:)
    cat

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *