Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

#tag

Tecnica: Digitale

Materiali o immateriali, attribuite o rivendicate, di scherno o di prestigio, discriminatorie o identitarie, siamo costantemente avvolti da una fitta coltre di etichette.
L’indole classificatoria del genere umano, sospinta da un crescente bisogno di certezze granitiche, finisce per catalogare ogni aspetto dell’esistenza. Ogni recinto, tracciato da una nuova definizione, al contempo include ed esclude. Nasce così il bisogno di nuovi contenitori, in un ciclo infinito come la variabilità messa a disposizione dalla natura. Ma gli esseri umani non sono categorie botaniche o corpi celesti. Le classificazioni generano distinzioni, confini che proteggono e contemporaneamente dividono. Le etichette aumentano ma con loro le discriminazioni. Forse abbiamo bisogno di un differente approccio per costruire una società veramente inclusiva.

Brian Cigala
Brian Cigala
Articles: 2

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *