Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

SAFE UTOPIA

Tecnica: Acquerello

Penso che un’utopia sia molto più semplice di quello che ci balena in mente al suono di questa parola. Non ha a che fare con isole fluttuanti o creature di fuoco, pur riferendosi ad un mondo surreale ed irraggiungibile. A questa definizione è altrettanto facile accostare la visione di una realtà senza conflitti economici o sociali, la quale se fosse reale, eliminerebbe questo costante presentimento di non essere al sicuro; poichè ad oggi è impossibile dire di essere al sicuro. E’ per questo che la mia utopia si basa su una società banalmente solidale, un mondo sicuro come una cassaforte ma aperto ed accogliente come una casa di cui si hanno sempre le chiavi. Una casa in cui tutti sono al sicuro.

marta marchio
marta marchio
Articles: 1

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *