Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Time Break

Tecnica: acrilico e collage

Quest’illustrazione capovolge il senso del tempo. Da ritmo incalzante che scandisce freneticamente le giornate diventa un gioco per chi, placidamente adagiato in una vasca da bagno volante, si concede una pausa, si diletta a raccogliere con un retino da pesca i numeri che cadono dal grande orologio mongolfiera in alto nel cielo. Fluttuando tra le nuvole (una di esse è il serbatoio del suo insolito mezzo di trasporto), si diverte con il tempo invece di esserne schiavo. Di tornare giù non c’è fretta, la città aspetta e resta a guardare.

Francesca Mariani
Francesca Mariani
Articoli: 3

18 commenti

  1. a me piace tantissimo il messaggio di questa illustrazione e trovo bellissima e pertinente la sua realizzazione.bravissima!!

  2. La sensazione immediata che ho avuto è stata come di guardare un quadro di Mirò, se poi consideriamo che l’artista era figlio di un orologiaio…!!Bellissimo, brava Frà!!

  3. sento il lusso del tempo, la leggerezza del suo passaggio fra le nuvole sopra le case. Si sta comodi qui, nella vasca.A dopo-
    SOLO TU, AKRO!!!!

  4. brava Akro!
    L’immaginazione trova nella tua illustrazione espressione fuori dal comune e realizzazione squisita.
    L’idea rende in modo fantasioso il senso di pausa e sospensione da ritmi calzanti.
    Fa sorridere il “protagonista” e il suo sornione passatempo per godersi il relax.
    Attenta la cura dei particolari.
    Accattivante il mix di tecniche e l’uso dei colori.
    Ben fatta!

  5. e mentre i cittadini non si accorgono del tempo che cade, lui raccoglie ciò che può, senza fretta e senza curare di ciò che perde.

    Questo è relax!

  6. Interessante come hai affrontato l’argomento non facile proprio per la vastità di possibilità e interpretazioni. Sei migliorata tantissimo dalle ultime cose che vidi a luglio. Menzione speciale alla città che aspetta.

    Bravissima ^^

  7. Devo dissociarmi dalle sperticate lodi che troppo spesso leggo sotto i lavori.

    Questo lavoro, le cui belle parole, è evidente, arrivano da amici & company, non ha nulla di accattivante in realtà: il guazzabuglio di colori troppo sgargianti ne impedisce una chiara lettura, l’esecuzione non è certo impeccabile, e la scelta ormai stanca del collage non fa che rendere vieppiù irritante la vista dell’opera

  8. Non tutti apprezzano le stesse cose, si sa. Questo è ciò che rende stimolante la partecipazione ai concorsi, il mettersi in gioco e il confrontarsi, possibilmente in modo costruttivo.
    Mi dispiace del tono aggressivo e polemico di stefano, che però, per fortuna, non sminuisce il valore della mia tavola nè i commenti positivi che sono stati scritti in merito al mio lavoro.
    Anzi, grazie a tutti, conoscenti e non, che hanno apprezzato e supportato questa illustrazione.
    francesca*akro*

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *