Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

soirée d’hiver

Tecnica: acquarello, acrilico e matite colorate

Il concetto al quale mi sono ispirata è quello delle tipiche
veillà (veglie) che avvenivano comunemente nei paesini
della Valle d Aosta fino a circa 60 anni fa. La gente non aveva
il televisore e trascorreva le serate ascoltando storie,
ricamando, filando, facendo cestini, giocattoli, sabots
(zoccoli) in legno. Era un momento di comunione che riuniva
i diversi membri della famiglia e i vicini, facendo sì che le
lunghe notti invernali trascorressero comunicando con gli
altri e producendo vari oggetti utili alla vita quotidiana o da
vendere ai mercati.

Annie Roveyaz
Annie Roveyaz
Articoli: 4

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *