Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Resilienza

Tecnica: mista

Resiliènza, termine molto attuale, è la capacità di affrontare gli eventi traumatici e negativi trasformandoli in positivi, e da essi trovare una fonte di apprendimento.
L’elemento predominante nell’opera è il cuore; un Supercuore trafitto da tre chiodi, dal quale escono perle.
Queste cadono sul terreno e sono inoltre accennate nel pistillo dei tre fiori. Anche sul terreno c’è un chiodo appoggiato.
Altre perle vengono accolte da una mano con un guanto di rete.
Il rosso è il colore predominante del soggetto: rappresenta il sangue, l’energia vitale, la passionalità e la forza.
Il nero è l’assenza di tutti i colori: è il colore della morte, che però può essere visto anche come possibilità di trasformazione e di rinascita verso qualcosa di nuovo.
Il bianco è l’insieme di tutti i colori: è il colore della luce, della purezza, della speranza e della fiducia.
Il grigio è bianco sporco di nero: è il colore della prudenza, della difesa, dell’auto protezione.
Tutti abbiamo chiodi nel cuore: sta a noi vedere se da quelle ferite far uscir perle preziose o bolle di sapone (entrambe comunque positive).
Esse cadono sulla terra per dare nuova vitalità; inoltre, vengono raccolte dalla mano della vita.

Laura Elisa Torresani
Laura Elisa Torresani
Articoli: 3

7 commenti

  1. Mi piace molto la tua opera e la sua interpretazione, coglie il significato primario aggiungendo un tocco armonico di forte sensibilità.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *