Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

carpe diem: la siesta di una mamma

Tecnica: Tecnica mista: collage, acrilici, pastelli a cera

L’unico momento che ha una mamma per concedersi una siesta è quando il figlio dorme. Questa mamma si è addormentata mente leggeva una fiaba al figlio, probabilmente si è addormentata prima di lui; è appunto una siesta, un riposino, perché il figlio probabilmente presto si risveglierà. Quindi: carpe diem.

Stefania Monticelli
Stefania Monticelli
Articoli: 2

10 commenti

  1. quella testa pesante rende perfettamente la fatica di una mamma dopo una giornata intensa e laboriosa. lo dice un’altra mamma che coglie l’attimo per addormentarsi accanto alle sue figlie.
    stupenda quella coperta patch-work! belli i colori, il contrasto e la tecnica.

  2. Rende l’idea perfettamente!!! “la siesta”…… di una mamma,…… può durare anche pochi minuti ma è come se fossero ore di sonno! Solo quando un figlio si addormenta una mamma si concede una siesta, perchè sà che è al sicuro e che nessuno può fargli del male.
    Pennellate decise e intense, un’opera che sembra “parlare” da sola, bellissima rappresentazione.

  3. la siesta di una mamma e del suo bimbo…ferma il tempo anche dei giochi che diventan sogni e ridenti attendono il risveglio del fanciullo, che mentre dorme li disegna con il tratto di un gessetto sulla lavagna blu della notte…

  4. Molto bella questa rappresentazione di una mamma forse tanto stanca eppure sicuramente felice accanto al proprio figliolo.
    Interessante l’utilizzo della tecnica mista.

  5. Vedo l’amore di una mamma che,presa dalla stanchezza,riposa accanto al figlio,forse malato,senza abbandonare
    la sua scomada postazione e pronta ad
    ogni evenienza.Vedo l’amore di un figlio che dorme tranquillo sapendo di
    essere affettuosamente protetto.Belli i colori,delicato lo sfondo infantile
    a conferma del rapproto unamo rappresentato.Forse l’autrice voleva
    significare altro? Me lo sappia dire.

  6. bellissimo! Un’atmosfera tra sogno e realtà, sospesa…e l’utilizzo di questa tecnica mista evidenzia ancor più questa dimensione intermedia e misteriosa: il sonno popolato di placidi sogni.
    complimenti.
    Gerarda

  7. Ottima la rappresentazione della mamma
    che, nonostante la stanchezza,vuol essere vicina,il più possibile al suo
    bambino.Semplice e all’avanguardia la
    tecnica usata; appropriati i colori.
    Brava.

  8. Sono una pittrice ormai attempata e mio amico mi ha chisto di guardare tuo disegno.Non conosco bene le tecniche moderne di illustrazione.Io avrei fatto il viso della mamma un po’ più
    sofferente. Per il resto nulla da eccepire.Complimenti e in bocca al lupo,sei veramente ricca di talento espressivo per poterti affermare.

  9. Oggi molte mamme non sempre riescono
    a concedersi una ‘siesta’.Quanto
    vorrei essere quella mamma!Sia perchè
    è disegnata molto bene e sia perchè
    è riuscita a carpire l’attimo giusto
    per il meritato riposo.Complimenti
    anche per la curatezza dei particolari
    che hai inserito.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *