Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

24 commenti

  1. ..rende perfettamente l’idea. Nessuno dei soggetti volge lo sguardo allo spettatore, ciascuno intento nella sua attività privata, ma l’occhio di chi guarda è là, davanti all’opera, a “violare” anche lui la privacy delle persone raffigurate. Interessante la tecnica, dall’effetto quasi 3D

  2. la privacy è come il guscio di una noce, ti ripara dall’occhio indiscreto e ti dona singolarità, specificità, confine che resta solo tuo. Nessun punto di vista ti scova….tu sei lì e hai ancora il tuo angolo di libertà! L’opera rende perfettamente l’idea dell’invincibilità della privacy, nonostante tutto…

  3. Ottima la bizzarra rappresentazione del caos della vita. Basta un bacio, la lettura di un giornale ecc… per rivivere qualche attimo con se stessi. Complimenti anche la tecnica e la scelta dei colori.

  4. un disegno che ti prende e ti butta nella realtà quotidiana. Un tempo frenetico, un luogo affollato, sempre più difficile riuscire a ritagliarsi un pò di privacy.

  5. i colori ed i disegni ti fanno immergere in un’atmosfera particolare…sembra quasi di riuscire a sentire il rumore, percepire il caos,lo smog, la frenesia della vita quotidina ed il bisogno sempre più insistente di uno spazio poprio.

  6. preciso spaccato della realtà quotidiana .Ogni personaggio è immerso nella sua dimensione indifferente al resto del mondo che scorre.

  7. illustrazione di un giorno qualunque per lo spettatore, di un momento memorabile per i personaggi che la animano.

  8. interessante! nel caos della moltitudine delle persone rappresentate sembra quasi che ognuno sia avvolto da una “bolla” che consente ad ogni personaggio di immergersi nella propria vita come se fosse da solo. I miei complimenti all’artista

  9. Un frizzante manifesto della Città e della frenesia dei tempi moderni sapientemente raffigurato dall’artista. Ogni personaggio sembra avere una sua anima e potrebbe senza tema di smentita essere il soggetto perfetto di un’opera a sè. Coppie che si amano, coppie che litigano: non c’è distinzione per Stefania, che vede la realtà metropolitana come un’estrema epitome di modernità, non priva però di un accenno di polemica ai nostri schizofrenici giorni. Ottima la profondità ed equilibrato l’uso del colore. Azzeccato l’uso del collage sullo sfondo. Brava, continua così!

  10. simpaticissimo modo di rappresentare la realtà che ci circonda,quest’opera racchiude il mondo….particolari i colori,brava!

  11. disegno d’impatto! si ha l’impressione che l’osservatore venga risucchiato da quel caos. I miei complimenti a Stefania

  12. un’unica scena per rappresentare istanti privati di vita quotidiana. Ogni personaggio vive il suo momento non curante del resto del mondo. La scelta delle diverse tecniche e dei colori sembrano quasi far emergere i personaggi dalla tela. Complimenti all’artista!!!

  13. il nonnino che legge il giornale, i due fidanzati, la coppia che litiga ecc, ottima rappresentazione della realtà quotidiana.

  14. semplice e significativo al tempo stesso, simpatici i personaggi,molto apprezzato dai bambini,paticcolare l’utilizzo dei colori pastellati molto tenui.

  15. Rispecchia in pieno il caos di una grande città come Roma,dove nonostante tutto la gente trova il proprio spazio per fare quello che più desidera (chiacchierare con un amico,leggere un giornale mentre si è nell’autobus, parlare al cellulare…).E’ una scena di vita quotidiana che io qua vedo ogni giorno!!!!Brava Ste!!!Sei un genio.

  16. Bella grafica, riuscita rappresentazione della quotidianità: tutte le generazioni presenti, tante situazioni diverse e soprattutto sottolinea il caos del traffico che impedisce una normale vita aggregativa tanto necessaria alla società.

  17. La composizione e i colori rendono l’immagine molto dinamica. Lo spettatore è portato dentro l’azione che lo coinvolge e lo rende partecipe di una frenesia e di una vitalità tipica di quel luogo.
    Tuttavia, meditando sul disegno, si riesce ad estraniare il singolo soggetto dalla totalità…e si scoprono i diversi tratti psicologici di tutti i personaggi presenti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *