Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

6 commenti

  1. L’abbandono ad un abbraccio che racchiude calore comprensione vicinanza, che declama senza un solo suono:

    puoi fidarti di me, sono qui, ti voglio bene!

  2. L’abbraccio, bisogno rpimario dell’anima, inclinazione naturale dell’universo femminile. Là dove il silenzio parla senza bisogno di parole. Davvero eloquente!

  3. Ciao Elisa, ho letto solo ora il tuo commento. Noto che abbiamo usato un registro cromatico diamentralmente opposto per rappresentare un momento molto intimo. Il mio è autobiografico, e racconta un lusso che riesco a concedermi solo negli afosi pomeriggi estivi. Amo le poltrone e tempo fa ne disegnai una e me la feci fare. Ecco qui spiegato l’arcano: io, la siesta afosa, la mia poltrona.
    La tua mia piace molto!

  4. Hai usato un punto di blu che da cui si trapela un senso di rassicurazione che solo l’intensità di un abbraccio sincero può trasmettere.
    Complimenti simbiosi perfetta, ottimo lavoro

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *