Vietato paccare

Tecnica: acquerello, pastello, pastello a cera, pennarello, collage, carta da acquarello, cartoncino

Sarebbe bello se venissimo avvisati almeno un secondo prima di sbagliare, se venissimo fermati prima di provocare il male… e se ci fosse il “senno del prima” al posto del “senno del poi”

Matilde Baglivo
Matilde Baglivo
Articoli: 1

41 commenti

  1. Brava mati! Ho riconosciuto il tuo stile fra tutti! È bellissimo, soprattutto per l vivacità  dei colori! Brava:)

  2. Colpisce, in positivo, l’idea di utilizzare uno stile decisamente naif, quasi fanciullesco, per esprimere un concetto così complesso. Progetto per niente banale, che mi sembra abbia trovato efficace realizzazione. Lo stile, l’idea rappresentata, e anche la didascalia, si fondono in un’armonia che rende il disegno uno dei piùinteressanti. Al contrario di molti altri disegni su questa pagina, non è affatto noioso – anzi quasi “divertente” – ed è al contempo profondo. Bello.

  3. Stile che incorpora il bambino e l’adulto che c’è in te, colori allegri e gioiosi che descrivono in pieno la tua personalità , un pà³ meno la frase.
    Il ‘senno del poi’ non fa per te ma viva la spontaneità .
    Ogni opera che fai mi piace piùdi quella precedente, continua a vivere in questo modo la tua passione.
    Ti abbraccio

  4. Complimenti per l’opera. Contrariamente a quanto si possa pensare, imitare il tratto e il tipico stile grafico dei bambini, è cosa abbastanza complessa. Conservare l’innocenza è impossibile ed utilizzare questo tipo di tecnica è anche un modo per recuperarne anche solo un pezzetto. Mi compiaccio vivamente per la felice scelta di rappresentare Adamo di spalle.

  5. giovanile e geniale nel accoppiamento
    di colori e materiali.Esprime tutta la
    gioiosità  di uno spirito giovane e creativo.

  6. Approvato, rende, in modo simpatico, l’idea di eden! La didascalia è decisamente azzeccata

  7. Matilde, sono la storica amica forlivese della tua mamma e vorrei scrivere un commento alla tua opera, da artista ad artista, sperando che lo accetti. Mi complimento per aver mantenuto e nello stesso tempo stravolto il significato del tema, piacevoli gli allegri colori, ben studiata la grafica naif ed infine ottimo l’uso di varie tecniche che denotano fantasia, una fantasia che ritengo indispensabile ad una vera artista. Oriana Sirotti

  8. Tra tutti è quello che mi è piaciuto perchè ci ho visto un collegamento tra lo stile del disegno da bambino e l’idea, tipica dei piccoli, che sia bello avere un “grande” che ti possa dire cosa è bene e cosa male.
    Brava brava

  9. Ottima rappresentazione , che da il senso dell argomento toccato , bello bello si vede la mano dell artista!

  10. Mati sei fenomenale!senza leggere il nome ho capito che era tuo..ci sei tu dentro a questo disegno 🙂 semplice,vivace,ironico..bellissimo davvero!

    Valentina Cassetto

  11. Una Eva che ride ovvero l’insostenibile leggerezza dell’Eden. Una Eva che dissimula il riso con un gesto pudico e malizioso e ridicolizza il male è segno che le donne possono riscrivere la storia. Disegno sorprendente, buffo e geniale.

  12. brava, piùlo guardo e piùmi piace…. voglio una stampa quanto prima!! non dire a nessuno chi è la tua musa ispiratrice..baci

  13. Molto carina l’idea degli alberi sorridenti e quello triste………….che già  vedeva lontano!!

  14. Molto carino
    Mi piace lo stile del disegno
    ma perchè l’uomo magro e la donna “cicciottella”?
    Forse perchè a noi donne ci piace “assaporare” i piaceri della vita?!?
    Brava

  15. Le allusioni all’antico si intrecciano con una divertente, ma al contempo profonda, reiterpretazione dell’episodio biblico. La dilettevole rappresentazione dei corpi, così volutamente imperfetti, accresce l’immediatezza espressiva dell’insieme. Un piccolo capolavoro.

  16. ..buffo, allegro, ironico, vivacità  e colori.Hai conquistato il cuore dei piùgrandi e dei piùpiccini! E riguardo la frase..se vivessimo piùil presente saremmo tutti piùfelici!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *