SCIAO

Tecnica: Collage su carta

Ciao, un termine che ha nella sua etimilogia un significato molto diverso dal nostro senso comune.
Nessuna vicinanza, nessuna inclusione, nessun senso di confidenziale apertura, inizio o fine.
Ciao deriva dalla parola del dialetto veneto “Sciao”, o “Sciavo” che significa “Schiavo vostro”, o “Sono vostro”.
Totale reverenza, piani separati, gerarchie, sottomissione.
Fortunatamente le parole sono esseri viventi che a volte cambiano pelle per disegnare nuovi sensi, nuove visioni del mondo.
La parola “Sciao” è scorsa sulle acque della laguna in cui è nata per attraversare i secoli e liberarsi delle sue catene di etichette, diventando un abbraccio che lega, diventando Ciao.

Teatrobalocco Maura Esposito, Silvia Testa
Teatrobalocco Maura Esposito, Silvia Testa
Articoli: 2

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *