Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Nede (l’ultimo Eden)

Tecnica: mista (disegno a matita + inchiostratura digitale)

Nede distopico, giardino per l’uomo, rovesciato e scosso (vi sboccian rifiuti, fiori di morte ne illuminano i cieli).
L’uomo, fattosi dio, incatenato al mondo plasmato, non ha via di fuga o riparo da sè.
Ma Eden è nel ventre, unico paradiso, speranza ultima di affrancamento.
La Madre, umana, divina, imprigionata, trasmette col frutto il sapere custodito: la mela, che infonda coscienza, a sovvertire il peccato originale.
Il Figlio divenga speranza: illumini Nede, crei un nuovo percorso, ridipinga Eden.

Claudio Puppo
Claudio Puppo
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *