Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Come ogni benedetta mattina

Tecnica: Pastelli, acrilico e collage

La prima cosa che si fa quando ci si alza, prima di uscire, è quella di pettinarsi.
Mettiamo in ordine quel caos fatto di sogni, di danze notturne e di bave e abbracci ai cuscini. La massa di capelli che prima era una cosa indomabile diventa quello che siamo noi tutti i giorni, una volta che usciamo di casa.
Purtroppo però ogni mattina, lui, si ripropone.
Questo perché il caos è sempre presente e accettarlo come parte di noi, che a suo modo ci rende unici, è l’unico modo per riuscire a gestirlo.

Nicolò Canova
Nicolò Canova

Ci hanno abituato a vedere il mondo come scisso tra l’universo della logica e quello della creatività, come se fossero uno la negazione dell’altro. Da un lato l’istinto, dall’altro la razionalità. Da una parte l’arte, dall’altra la matematica. Un emisfero concreto, l’altro mistico.
Nelle creazioni di Nicolò tutte queste regole semplicemente non esistono. Dopo il diploma, Nicolò, classe 1989, ha iniziato gli studi di Fisica, ma dopo alcuni anni tra pendoli ed equazioni, lascia quella via per rispondere alla vocazione del mondo delle immagini. Ha studiato Illustrazione alla Scuola Internazionale di Comics di Torino, e ,attraverso progetti differenti, collaborazioni tra professionisti e scambi di esperienza, ha sviluppato capacità tecniche in diverse aree visive, come comunicazione, grafica, visual design e pittura, sperimentando con tecniche e strumenti diverse, per ottenere sempre immagini fresche e dinamiche. Tra le collaborazioni citiamo quella con Lancôme, Clarins, con Qeeboo e Stefano Giovannoni, con Majestic Records e IED.

Articoli: 3

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *