Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Ciao, a presto amico mio!

Tecnica: tecnica mista su carta

Sono partita dall’etimologia della parola CIAO, originariamente “schiavo”, divenuta nel tempo “servo suo”. Ne ho interpretato il significato profondo che utilizza il termine per mettersi a disposizione dell’altro. Nella mia tavola la fanciulla libera l’uccello dalla gabbia rendendolo libero dalla “schiavitù” e così CIAO diviene il simbolo della libertà e della gratitudine.

Giuseppina Raia
Giuseppina Raia
Articoli: 3

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *