Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Celestiali Note Immortali

Tecnica: matite colorate

Ho scelto di reinterpretare una significativa scena della pellicola del 1984 di Miloš Forman intitolata “Amadeus”, la cui visione mi colpì molto al tempo e continua a farlo ancora adesso. La protagonista assoluta è la sublime musica di Mozart che commuove Antonio Salieri, il cui volto si perde in una passionale espressione, quasi a voler dichiarare un amore profondo per i “meticolosi tratti di inchiostro” privi di imperfezioni sul pentagramma. In quel momento egli raggiunge l’apice dell’estasi che si manifesta in modo evidente sul suo volto, e l’angelo alle sue spalle è testimonianza dell’elevazione spirituale ed artistica di quei manoscritti; la momentanea distruzione dell’invidia di un compositore che si ritiene mediocre è il trionfo definitivo del genio di Wolfgang Amadeus Mozart.

Marina Zanzottera
Marina Zanzottera
Articoli: 5

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *