Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Bambini di carne

Tecnica: Digitale

Chi ricorda la favola di Pinocchio saprà allora che lui nacque burattino ed un giorno si svegliò trasformato in un bambino vero, ma quello che accadde nel mezzo fu una lenta presa di coscienza di Pinocchio che sul finale scelse di usare le più nobili qualità per affrontare la vita. Così io mi immagino Noi, un po’ come il povero burattino.. che nella velocitá di ogni giorno, anche se vorremmo ci ritroviamo spesso a mostrare un lato troppo materiale.. e sogno un nuovo mondo che si é messo in pausa e nel silenzio ci ha trasformati in “Bambini di carne” di nuovo capaci di pensare con il cuore, vedere oltre le apparenze e parlare al prossimo con tatto e amore.

Susanna Fabbri
Susanna Fabbri
Articles: 1

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *