Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Un oggetto nutrito

Tecnica: matita e colorazione digitale

Una roba da matti è fare azioni fuori dall’ordinario, non comuni, molto spesso divertenti per chi le osserva dall’esterno. Queste parole chiave hanno orientato l’opera che unisce ad un momento tenero e dolce, come quello di far mangiare un bambino, un protagonista che aiuta invece la nostra vita, la bottiglia dell’acqua. Oggi è molto strano prendersi cure delle risorse che alimentano la nostra esistenza, infatti a volte viene definito matto chi invece le protegge e le nutrisce. In conclusione il progetto è una roba da matti perché le persone denominate normali non nutriscono esseri non viventi come in questo caso è la bottiglia dell’acqua.

Jessica Bartolini
Jessica Bartolini
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *