Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

TILT: Dov’é la mia mente?

Tecnica: Digitale

L’espressione “andare in Tilt” é profondamente legata al gioco del flipper. Pensare ai suoni confusionari di quell’oggetto cult degli anni che furono mi ha spedito in una dimensione fatta di suoni e colori, in cui tutto era storto, piegato, tilted. Ecco allora che gli elementi ed i personaggi di questa illustrazione sono persi nel caos, in cerca di qualcosa, un motivo a cui aggrapparsi nella confusione del tutto. Un po’ come in alcuni momenti del nostro quotidiano quando tutto vacilla, andiamo in tilt e tutto intorno a noi si trasforma in suoni e colori, per un terrificante minuto di bellezza.

Francesco Murrone
Francesco Murrone
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *