Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Teoria del CAOS

Tecnica: Digitale

Il CAOS è dappertutto. L’aspetto irregolare della natura, il suo lato discontinuo e incostante, per la scienza è stato da sempre un vero rompicapo. Ma negli anni Settanta alcuni scienziati, negli Stati Uniti e in Europa, iniziarono a trovare una via per orientarsi nel disordine. Scoprirono che dove cominciava il CAOS si arrestava la scienza classica. E il vero punto di partenza per i giovani fisici e matematici che esplorarono il tema fu “l’effetto farfalla”, termine introdotto dal matematico e meteorologo Edward Lorenz nel 1972, con cui si indica una dipendenza sensibile alle condizioni iniziali. In altri termini, piccoli mutamenti delle condizioni iniziali producono grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un sistema.
La tavola presentata al concorso si ispira ad un racconto fantascientifico pubblicato nel 1952 da Ray Bradbury: “A Sound of Thunder”. Questo racconto viene da alcuni considerato tra i precursori della “teoria”.

Anna Lisa Quarneti
Anna Lisa Quarneti

Sono nata a Faenza, vicino a Bologna, nel 1983.
Ho conseguito una laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura e un Master in Architettura Ecosostenibile, presso la facoltà di Ingegneria di Bologna.
Dopo aver lavorato in studi di progettazione e come ricercatrice nel settore dei materiali edilizi, nel 2014 ho deciso di lasciare l’incarico per dedicarmi ai miei due bimbi e al sogno nel cassetto che non ho mai abbandonato: poter essere un’illustratrice.
Ho realizzato mostre personali, avviato collaborazioni con aziende private per progetti di grafica e comunicazione visiva e intrapreso lavori di decorazione di interni. Ho creato illustrazioni personalizzate e svolto laboratori didattici presso istituti superiori, scuole primarie e dell’infanzia. Nel 2016, in collaborazione con Paper-O, ho visto nascere la mia prima linea di oggetti di cartoleria. Collaboro attivamente con la casa editrice Homeless Book.

Articoli: 3

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *