Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Sos – Save Our Souls

Tecnica: Disegno a mano Libera, Strumenti: Pigment Liner, Ecoline, Inchiostro, correzione colori in Photoshop

SOS è la sequenza di lettere universali utilizzata per espirmere un bisogno di soccorso.
Questo è stato il punto di partenza della mia ricerca, SOS è quindi un segnale di richiesta di aiuto, però è un’abbreviazione del concetto a cui le lettere ci rimandano, non è una frase completa ma un riassunto di un richiamo disperato raccolto in tre semplici lettere che sono diventate un simbolo che ha acquisito un valore proprio, breve, conciso e comprensibile all’istante.
Il Vocabolario Treccani mi ha fornito lo spunto iniziale per interpretare il tema, SOS , ad inizio ‘900, veniva utilizzato dai marinai inglesi come richiesta di soccorso, reinterpretata dagli stessi come acronimo di “Save Our Souls”.
Ho scelto quinidi di rappresentare il concetto di “salvare un anima” pensado a questa interpretazione della sigla SOS e all’ambito in cui venne utilizzata.
Ho immaginato una tempesta in mezzo all’oceano, una nave naufragata e dei corpi in mare, la richiesta di soccorso inviata, “salvate le nostre anime” e la paura di cosa le acque scure potessero nascondere.
L’oceano è diventata la parte più oscura e profonda dell’uomo, piena di insidie e pensieri, dove ci si trova spesso soli a riflettere, ma quando troviamo la forza di mandare una richiesta di aiuto qualcuno arriverà a salvarci anche quando siamo persi nel buio oscuro.

Radiocomandero
Radiocomandero

Besides of being a bunch of sleeping lines, I’m an illustrator, mural artist, engraver and linocut printmaker. I live and work in Negrar di Valpolicella, outside Verona, beneath the mountains where I grew up.

Articoli: 3

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *