Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Più CAOS di così?

Tecnica: Digitale

Vi starete chiedendo se non ci state vedendo bene o se l’opera è davvero questa, beh sì l’opera è proprio questa. Starete pensando “ma che è sta cosa? sembra fatta a casaccio, non sono state seguite delle linee guida, non c’è una struttura, non si capisce niente, è così semplice che potrebbe farla chiunque!”, ecco infatti è così che l’ho fatta “a casaccio” e senza un ordine ben preciso, ho lasciato andare la mano e la mente scegliendo quasi tutto casualmente, lavorando anche in modo disordinato.
“Potrebbe farla chiunque” proprio perché tutti siamo in grado di fare disordine e ci riesce molto più difficile fare il contrario. Ho realizzato l’opera con l’intento di far confondere l’occhio di chi la guarda, con un mix di colori e segni che non rappresentano nulla di concreto. Quale modo migliore di questo per rappresentare il Caos?
Comunque ho detto “…scegliendo quasi tutto a caso…” perché nascosti all’interno del disegno sono presenti: il mio personaggio, Luxor; la mia sigla e la parola CAOS.

Giuseppe Di Rosa
Giuseppe Di Rosa
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *