Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Ho pensato cosa potesse significare “Super” per me, concependo che io mi sento “al di sopra” quando esprimo me stessa nonostante la paura di essere giudicata, continuando a migliorarmi e seguendo i percorsi che ho scelto.
I percorsi che ho rappresentato nell’illustrazione sono degli alberi sui quali delle figure umane si arrampicano, c’è chi si è fermato a contemplare i propri limiti per imparare a non cadere e chi è intento a salire, l’immagine è policentrica di modo che l’occhio dell’osservatore si muova insieme agli individui, la corteccia degli alberi è rappresentata da molteplici tipologie di segni che rappresentano le sfaccettature e le piccolezze della vita, il cielo blu è l’unico elemento colorato per enfatizzare l’altezza a cui si trovano i protagonisti, in questa scena non si vedono le radici e nemmeno si può sapere a che altezza gli alberi finiranno.

Clelia Rachele Rossi
Clelia Rachele Rossi
Articoli: 1

14 commenti

  1. Esprimere se stessi, consapevoli che si convive con il giudizio limitante degli altri, ma senza mollare mai!!

  2. Molto bella l’espressione artistica che alterna dinamicità, rappresentata da coloro che salgono e “apparente staticità di quelli che in realtà si sono fermati per riflettere

  3. l’opera “prima” della mia nipotina… i geni di Giacinto detto “Antonio” Raggi (allievo del Bernini) sono ancora vivi…

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dello stesso autore