Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Nella privacy la libertà di essere…

Tecnica: Tecnica mista: acrilico e digitale

Privacy come “sogno ad occhi aperti” che mi spinge a realizzare i desideri più segreti. E’ il “sogno” che mi ricarica, perché ammorbidisce la durezza del mondo, rendendolo degno di esser vissuto. La fantasia è un punto d’incontro tra il mio mondo interiore e quello esteriore, mi fornisce una chiave per interpretare entrambi e sentirmi finalmente in pace.

Antonella Armeni
Antonella Armeni
Articoli: 5

12 commenti

  1. E’ facile ritrovare te nella fanciulla bella e sognante mentre Chagall prende il volo alle sue spalle!
    Brava.

  2. E’ molto interessante l’accostamento di vari motivi ispiratori (antichi -ad es.,la scultura alle spalle- e moderni -Chagall)per un equilibrio che non è sempre facile raggiungere, brava, Angelo

  3. Oltre la realtà, l’arte incontra la tua fantasia, libera, leggera. Un cassetto da cui escono sogni a colori.
    Bravissima.

  4. Davvero bello ed interessante per l’accostamento di opere d’arte così diverse fra loro e per aver interpretato questo tema, così attuale, in modo originale. Complimenti!

  5. Che poesia e creatività in questa privacy!!Mi piace la tua scelta del momento in vasca da bagno come momento di privacy, effettivamente è un modo, nell’acqua, di riportarci al nostro VERO essere. E poi, essendoti “ritrovata”, in pace con i tuoi sensi, ecco che la creatività, l’arte, la poesia prendono letteralmente vita e riempiono il tuo mondo. Complimenti! Ondine

  6. Complimenti, bravissima.
    Mi piace davvero tanto la scelta dei colori, la composizione, lo stile. Brava

  7. mi piace. visionario. poetico. simile a l processo di condensazione del sogno. “varie fotografie su una medesima lastra”. sognare oggi è raro. trasmettere un sogno una sfida. brava!

  8. mi piace! visonario e poetico. come un sogno “varie foto sulla stessa lastra”. sognare ogi è difficile, trasmettere un sogno una sfida. brava!

  9. Poesia, arte, storia, sogni, desideri… tutto può prendere forma, vita nell’intimità della nostra privacy… in quei momenti siamo liberi di creare, di volare, di dar vista ai nostri sogni… questo è ciò che mi ha trasmesso quest’opera… complimenti all’autrice!

    p.s. concordo poi con il commento di Ondine perchè l’idea del bagno fa capire immediatamente il momento “privato”, utile anche per riflettere, lasciarsi andare, liberare la mente, e non solo e semplice “relax”… è molto, molto di più! 😉

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *