moto ondoso

Tecnica: china su carta

Lo spunto me l’ha fornito uno storico pezzo dei Police: Message in a bottle, il cui ritornello è proprio ‘I’ll send an SOS to the world
I hope that someone gets my Message in a bottle’.
É messaggio di solitudine e speranza allo stesso tempo, è immagine in cui la bottiglia è sia contenitore di una richiesta di aiuto sia messaggio essa stessa dal momento che: ‘Walked out this morning Don’t believe what I saw A hundred billion bottles …..Seems I’m not alone at being alone A hundred billion castaways Looking for a home’.
In buona sostanza ci troviamo catapultati in una sorta di moto ondoso circolare dove chi richiede aiuto col proprio sos, finisce inconsapevolmente col fornire aiuto ad altri naufraghi come lui

STEFANIA BRUNETTI
STEFANIA BRUNETTI
Articoli: 1

13 commenti

  1. Grande la mia amica
    Artista intellettuale e anche simpatica
    Non è da tutti
    Complimenti
    Ne aspetto altri
    Un bacio grande

  2. E bbrava la Sbruni!!! Quanta strada abbiamo fatto, eh?! Adesso non solo le Apuliette ma tutta Italia saprà  del tuo talento! D’altronde lo sapevamo bene e il ragazzo del treno forse piùdi tutti “voi sssiete n’artista”! 😉

  3. Un’Ondaluna
    madre di idee
    generatrici
    di vita futura!

    …..un’arte che piùche dire suggerisce…..la sua forza comunicativa è racchiusa in quel “messaggio segreto”che è invito per ognuno di noi a scrivere il proprio SOS in un rito collettivo ,in cui se a quel “moto ondoso” ci affideremo la capacità  di eterno rinnovamento ritroveremo…..!

  4. Un’artista emergente carica di talento…pregevole nelle sfumature e nell’intensità 
    Stefania nasta

  5. un talento inespresso per anni! un’inarrestabile susseguirsi di immagini che stravolgono la realtà , un po’ come quest’onda che trasforma le cose quando passa. Bravissima sbruni

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *