Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Mi gira un po’ la testa!

Tecnica: Digitale

Tratto da una storia vera, ho vissuto una sola breve ma intensa esperienza lavorativa in ufficio che si è dimostrata più o meno così: un delirio ogni giorno, consegne sempre di fretta e comunicazione inefficiente che rendeva ogni commissione un imprevisto. I miei polli-dipendenti esprimono quindi un disagio del genere portato all’estremo e lo fanno ognuno a modo suo: c’è chi è rosso come un peperone dalla rabbia e chi corre via disperato, c’è chi è sdraiato sulla scrivania depresso oppure chi urla a squarciagola perché non ne può più.
Solo un pollo appare più in tilt degli altri fino a estraniarsi dalla realtà: il plico di fogli che dovrebbe revisionare è infatti in bilico sulla sua testa proprio come una penna che è appoggiata sul suo becco senza alcun senso logico.

Anna Nutarelli
Anna Nutarelli
Articoli: 2

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *