Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

La papessa Beatrice

Tecnica: Matita

Una domenica di Gennaio, piazza San Pietro la folla aspetta, sembra essere lì ferma dalla domenica prima. Si sprigiona un boato dalla gente, guardo all’insù è uscita la Papessa Beatrice. Il suo colore della pelle è in contrasto con la sua tunica bianca e la sua voce pacata zittisce tutti e scende tra la folla e si mescola tra le persone riscaldandole. Sorride ad una donna elettricista, un uomo estetista e ad una donna elicotterista. Non ci sono ruoli, non ci sono etichette e non ci sono pregiudizi. Purtroppo questa è la mia utopia.

Mara Pidello
Mara Pidello
Articoli: 1

11 commenti

  1. Difficile immaginare un mondo così adesso, ma tu lo fai a colori e li usi tutti. Dà tanta speranza.

  2. Ci rimandi ad un mondo che non è mai stato e non è ma potrebbe essere.
    In un momento di divisione forzata dobbiamo unirci e con questa immagine e questo scritto tu ci sproni e ci fai riflettere.
    Brava!

  3. Niente di più bello in questo periodo, che crogiolarsi nel mondo di Mara, sicuramente piú colorato, più coraggioso, più emozionante di quello reale. Complimenti!!

  4. Per un attimo mi sono trovata anche io in quella stessa folla ad acclamare la Papessa Beatrice e mi ci sono sentita proprio bene!
    Bellissimo maia!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *