Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Il Supermercato del Superfluo

Tecnica: tecnica mista: acquerello, pastelli colorati e graffite

Con la mia illustrazione ho voluto interpretare il tema del concorso rappresentando il SUPERFLUO: ovvero ciò che è eccedente i limiti delle necessità, ciò che è in più, che non è necessario ed indispensabile.
Il soggetto del mio lavoro è una signora che indossa tre/quattro borse e sciarpe in contemporanea, maglie e giacche una sopra l’altra, il carrello pieno,pronta ad acquistare l’ennesimo articolo in più, il quinto cellulare, il sesto televisore e così via.
Il nuovo che la circonda è attraente e luccicante ed in fondo l’ennesima promozione da non perdere, corriamo subito!!

Il consumismo, nelle società industrializzate, ha preso sempre più piede e si è allargato sempre di più, basti notare tutti i mega-supermercati e centri commerciali che stanno nascendo puntando sempre meno sulla cultura e sempre di più al SUPERFLUO: parlo ovviamente di acquisti che vanno oltre il fabbisogno personale, un paio di scarpe al giorno, mille vestiti, il cellulare appena uscito anche se il vecchio funziona ancora, essere sempre alla moda e sopratutto credere che tutto ciò ci possa dare felicità.
In un periodo storico come quello attuale, dove il tema del cambiamento climatico è sempre più forte, è necessario fare scelte che appoggino uno stile di vita più ecosostenibile e contrastare l’accumulo di rifiuti inutili e SUPERFLUI.

Federica Dal Lago
Federica Dal Lago

Federica Dal Lago, illustratrice vicentina, classe '91.
Sin dai primi anni dimostra una propensione particolare al disegno, inizialmente attraverso l’uso della matita e successivamente del colore. La sua istruzione artistica inizia al Liceo Artistico Boscardin di Vicenza, e prosegue con la triennale di Illustrazione presso La Scuola Internazionale di Comics di Padova. è in continua esplorazione del suo stile personale, affiancando alla pratica corsi di disegno e acquerello. Le sue illustrazioni si ispirano alle texture della natura o ai particolari del paesaggio: venature del legno, muri sbriciolati e materiali arrugginiti. Soggetti ricorrenti come elementi naturali e figure femminili si fondono, creando ambientazioni a volte molto dettagliate e colorate, a volte più soffici e morbide reinventando il mondo circostante in una personale visione.

Articoli: 2

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *