Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

elevazione utopistica

Tecnica: ad inchiostro

Se utopia significa in nessun luogo, allora nessun luogo reale è utopistico e utopia diventa luogo metareale di elevazione fisica e mentale. Una donna, perchè utopia è femmina, si staglia al centro della rappresentazione, elevandosi da radici vegetali per confluire in una spirale di linee sinuose e vorticose che fuoriescono dalla sua mente. L’evoluzione è totale, e la metamorfosi è colta nel suo fluire e divenire. Linee potenti partono dal centro, a simboleggiare la liberazione da un luogo che è prigione: il giallo è la conoscenza, il viola la liberazione, entrambe necessarie al processo in atto: elevazione, volo pindarico al di là di luoghi, e, perciò, in nessun luogo, ovvero oltre la realtà.

gaia gentile
gaia gentile
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *