Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Edonismo

Tecnica: Rapidografo e pantoni su carta

Il mio Eden vuole rappresentare una riflessione sull’essere umano e sulla sua tendenza all’edonismo.

L uomo dell era post-moderna tende ad incentrare la propria esistenza su se stesso, rifugge la morte e la trascendenza, egli è spesso rapito dall ebrezza del piacere immediato; può apparire come ubriacato dagli obiettivi che si pone, come sordo e perso in una corsa nella quale si dimentica di assaporare e prestare attenzione al percorso stesso e al suo significato.

Egli vive in un costante turbinio volto alla realizzazione di aspetti che molte volte sono principalmente materiali, e in questo senso, nella mia rappresentazione, la figura femminile-animalesca è come intenta in un atto marcatamente egoistico volto ad introdurre-se-stessa-dentro sé, quasi a non voler lasciar niente agli altri, a voler tornare sempre a sé e al proprio piacere assordante, come in un ciclo che si ripete, come in un eterno ritorno .

Il sé diventa, in questa mia interpretazione, come alla stregua di una dipendenza, un sé inteso come mezzo per soddisfare la propria corsa verso il raggiungimento del piacere, non un sé come fine o come ricerca della propria verità.

Il mio Eden è quindi il Sé ed è abitato dall uomo protagonista della propria vita con la possibilità di equilibrare questa intrinseca tendenza edonistica.

Alessandra Maria Pulixi
Alessandra Maria Pulixi
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *