Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Dove vado?

Tecnica: Tecnica mista tradizionale (grafite, sanguigna, promarker), assemblata digitalmente

“Dove vado?” parla delle possibilità che ci si immagina quando ci si trova davanti ad una scelta. Dal centro si parte e e si creano percorsi di ipotesi, tortuosi e aggrovigliati. Scavando tra le possibilità ci si perde all’interno di sé, andando in tilt. Si percorrono tutte le strade mentalmente all’infinito, senza riuscire a prenderne una, lasciando andare le altre.

Erica Matta
Erica Matta
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *