Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

7 commenti

  1. Molto bello!
    Mi ha fatto pensare ad un passaggio del romanzo Tito di Gormenghast di Mervyn Peake,dove viene descritta la grande cucina del castello con il capocuoco Sugna e tutti i suoi sottoposti!!!!Evoca un’atmosfera molto simile!!!

  2. Bellissimo, man mano che guardo e riguardo il sito riesco sempre piu’ chiaramente a delineare cio’ che mi piace di piu’…questo e’ fra quelli.
    Anche io sono in concorso con “CASA DOLCE CASA”…
    iN BOCCA AL LUPO.

  3. ne capisco il senso, e non conscevo il proverbio, per cui ringrazio molto, come quello in dialetto, con i galli… che ha lo stesso significato … forse non molto democratico ma… sicuramente pratico 😉

    a me però l’illustrazione, a parte la mole dei cuochi, dà più il senso di cuochi pasticcioni e non di cuochi che si intralcino vicendevolmente o che si “contendano il comando” come vuol dire il proverbio

    estecicamente è completamente gradevole, bella

  4. linee veramente morbide e gradazioni cromatiche particolarmente piacevoli…perfetto per il target a cui è destinato…e poi un proverbio non banale…

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *