Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Ciao: come ci si saluta nel mondo

Tecnica: acquarello, pastello e tempere

I modi di dire ciao nel mondo sono moltissimi, ho deciso di interpretare questo tema con i gesti o pose, di diversi paesi, che si fanno di solito per salutare. In genere, in Italia, si sorride e si va incontro alla persona per stringerle la mano ( cane e gatto).
In Tibet c’è la particolare usanza di fare una linguaccia (lo Yak), in India (la tigre) congiungono le mani, unendo i palmi con le dita rivolte verso l’alto e tenendole all’altezza del petto.
Il panda è nella posa del classico saluto cinese, sempre con un inchino ci si saluta in Giappone , ma le mani devono scendere lungo le cosce ( macaco giapponese). Infine uno dei saluti più conosciuti, quello degli eschimesi,che consiste nello sfregare il naso con quello dell’altra persona.

Adriana Liuzzi
Adriana Liuzzi
Articoli: 2

4 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *