Vuoi iscriverti alla newsletter e rimanere aggiornato sul concorso?

Aspettative

Tecnica: Penna gel, matite colorate, lapis.

Ho scelto “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino. Il film è pieno di primi piani del protagonista, Titta Di Girolamo (interpretato da Toni Servillo), seduto alla sua solita poltrona nella hall dell’hotel svizzero presso il quale risiede forzatamente da 24 anni, e con alle spalle una lampada tonda. Nello specifico, si tratta dell’ultima volta che Titta siederà nell’hotel. Dopo aver resistito con tutte le sue forze all’interesse per Sofia, la barista, perché ormai disincantato e amareggiato dalla vita, si lascia andare. Sta aspettando la ragazza che ha promesso di portarlo fuori città per il suo 50esimo compleanno. La ragazza non arriva, e, con tutto il peso di una vita miserabile e la consapevolezza di aver avuto ragione in primis nel non volersi concedere, Titta sceglie il suo epilogo.

Alessandra De Lorenzo
Alessandra De Lorenzo
Articoli: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *