La mostra

Lo scopo del concorso di Tapirulan non è solo quello di dare un premio ad un autore, ma è quello di produrre una mostra che sappia incuriosire, attrarre visitatori e focalizzare l’attenzione sulle illustrazioni. Una mostra ricca di immagini e colori che si compone di tre elementi: da un lato le opere selezionate con il concorso (48), e le illustrazioni vincitrici delle precedenti edizioni; e infine la mostra dell’autore ospite – il presidente della giuria del concorso stesso – che quest’anno è Tony Wolf. Ne risulta un’esposizione di circa 200 opere. Ogni anno ci attiviamo per creare nuove opportunità espositive, oltre a quella consolidata nella sede di Cremona tra dicembre e gennaio. In passato la mostra è stata “esportata” a Mantova, Ferrara e Parma. Da cinque anni Tapirulan ha iniziato una collaborazione con il Comune di Genova e i Musei di Genova-Nervi che consentirà di visitare la mostra per altri tre mesi nelle stanze delle Raccolte Frugone di Villa Fassio a Nervi. Cerchiamo di curare il più possibile l’allestimento perché riteniamo che sia importante anche per le illustrazioni avere un’esposizione adeguata. Da tre anni, inoltre, alla mostra del concorso e a quella dell’ospite speciale, si affiancata un’ulteriore esposizione: quella del vincitore del concorso. Il vincitore, infatti, nell’edizione successiva rispetto a quella ha ottenuto il primo premio, viene invitato ad esporre le proprie opere nello Spazio Tapirulan (Cremona – Corso XX settembre). In questa sezione pubblichiamo qualche foto degli allestimenti delle precedenti edizioni.